Salutogenesi

Effetto vacanze: come eliminare lo stress per ricreare il benessere anche a casa

Finalmente è arrivata l’estate! Sole, mare, frutta, relax, niente lavoro…sono solo alcuni dei motivi per cui ci sentiamo così bene quando arrivano i primi caldi. Ma una volta che si torna a casa dopo le vacanze finisce la magia e si ritrovano tutti i problemi che erano stati abbandonati.

Perché in vacanza si vive meglio

La sensazione di benessere che proviamo durante l’estate è dovuta all’ormone della felicità, la “serotonina”. Questo neurotrasmettitore viene prodotto nel sistema nervoso e nell’intestino, e più recentemente è stato scoperto che anche la pelle è in grado di produrlo[1]Sansone RA, Sansone LA. Sunshine, serotonin, and skin: a partial explanation for seasonal patterns in psychopathology?. Innov Clin Neurosci. 2013;10(7-8):20-24. Grazie al calore del sole e all’esposizione più lunga durante le lunghe giornate estive tendiamo a esporre più pelle ai raggi ultravioletti, con il risultato che aumenta la produzione di serotonina e di vitamina D, un ormone fondamentale per l’assorbimento del calcio nell’intestino e per il corretto funzionamento del sistema immunitario. D’estate si tende a mangiare anche più frutta, che è ricca di vitamine, minerali e fibre, che a loro volta migliorano la funzionalità intestinale e quindi la produzione di serotonina. Durante l’inverno e la primavera, i livelli di serotonina sono più bassi proprio per una minor esposizione ai raggi del sole ed è per questo motivo che tante persone soffrono di disturbi affettivi stagionali[2]Thorn L, Evans P, Cannon A, Hucklebridge F, Clow A. Seasonal differences in the diurnal pattern of cortisol secretion in healthy participants and those with self-assessed seasonal affective disorder. … Continue reading, quindi d’estate tendiamo tutti ad essere più felici.

Una delle reazioni automatiche del corpo al caldo estivo è un aumento della sudorazione, uno dei migliori metodi per disintossicarsi. Dato che perdiamo una quantità maggiore di liquidi, beviamo anche molta più acqua, che idrata le nostre cellule e aiuta l’espulsione di tossine. Anche l’attività fisica come il nuoto, la corsa o semplicemente l’acqua di mare favoriscono questi processi, migliorando la funzionalità del corpo e il benessere percepito.

Un’altra correlazione importante fra l’estate e il benessere è dovuta alla quantità di stress. La vacanza viene vista come l’ancora di salvezza, quel traguardo che si avvicina sempre di più, che finalmente ci farà allontanare dal lavoro e ci permetterà di tornare a fare quello che più ci piace, che sia fare un pò di sport, leggere un libro o semplicemente non fare un bel niente! Il distanziamento da una situazione che identifichiamo come stressante comporta dei cambiamenti fisiologici che hanno del “miracoloso”; tanti dolori che avvertiamo durante l’anno, come per magia spariscono quando andiamo in vacanza, riusciamo a dormire una notte intera e diventiamo più socievoli. Ogni volta che il nostro corpo deve reagire a una situazione di stress, sia esso fisico, chimico o emotivo, produce cortisolo e adrenalina, due ormoni che sono fondamentali per la sopravvivenza ma non per il “buon vivere”, perché a lungo termine tendono a indebolire il corpo e a farlo degenerare. Un aumento di cortisolo nel sangue è stato associato a una ridotta disponibilità di serotonina, motivo per cui tante sindromi depressive sono associate a forti livelli di stress e ai disturbi stagionali[3]Tafet GE, Toister-Achituv M, Shinitzky M. Enhancement of serotonin uptake by cortisol: a possible link between stress and depression. Cogn Affect Behav Neurosci. 2001;1(1):96-104. I farmaci antidepressivi sono spesso ad azione inibitoria del riassorbimento della serotonina, cioè permettono di avere una maggior disponibilità di serotonina, in maniera artificiale. Capendo i meccanismi d’azione della produzione della serotonina e dell’inibizione del suo funzionamento dovuto al cortisolo, per poter migliorare questi disturbi della psiche è bene andare a individuare quali sono le fonti di maggior stress nella vita di una persona e andare a incorporare tutte quelle strategie che permettano di avere più serotonina disponibile.


Il fondatore della Chiropratica, il Dr. Daniel David Palmer, nel 1895 disse che “la vita è l’espressione del tono del sistema nervoso”, ovvero la tensione presente sui nervi e la loro capacità di trasmettere segnali neurologici sotto forma di vibrazione determina la qualità della salute di una persona[4]Palmer DD: “Text-book of the Science, Art and Philosophy of Chiropractic for Students and Practitioners.” Portland Printing House Company. Portland, OR. 1910. Page 7. Troppa o troppo poca tensione sui nervi non permette al cervello di comunicare correttamente con gli organi, facendoli lavorare in maniera inadeguata. Si può fare un confronto con una chitarra che va accordata per trovare la tensione giusta che produca la tonalità desiderata. Allo stesso modo le vertebre della colonna vertebrale mantengono la tensione sul midollo spinale e i nervi che passano al suo interno, e delle sublussazioni vertebrali possono compromettere la tonalità corretta, portando il corpo a funzionare a un livello inferiore e a produrre dei sintomi. Un aggiustamento chiropratico ha la stessa valenza di un’accordatura della chitarra, con la differenza che il corpo, quando si trova in allineamento e alla tonalità ideale, è in grado di guarirsi da solo.

Quindi cosa si può fare per “portarsi la vacanza a casa”?

  • Prenditi un attimo di tempo mentre sei in vacanza per ascoltare il tuo corpo e percepire ogni sua piccola parte, per capire cosa vuol dire per te a livello fisico “essere rilassato”.
  • Osserva quali sono le abitudini che hai durante la giornata, così da individuare una routine da poter replicare anche quando torni a casa.
  • Continua a mangiare bene; frutta e verdura fresca e di stagione, pesce fresco, tanta acqua. Cioccolato fondente, ananas, banane, prugne e tacchino sono alcuni alimenti ricchi di triptofano, il precursore della serotonina.
  • Prendi più sole possibile e quando arriva la stagione invernale comincia a integrare con della vitamina D. Se non fosse possibile fare una sauna ogni tanto, un bagno caldo coi Sali di Epsom è utile a disintossicare la pelle.
  • Trova del tempo durante la giornata per fare un po’ di attività fisica e prenditi del tempo per rilassarti veramente durante la settimana.
  • Fai quotidianamente qualcosa che ti piace fare.
  • Un aggiustamento chiropratico riduce la tensione sul sistema nervoso, permettendo al corpo di ricreare uno stato di equilibrio funzionale in cui può gestire meglio lo stress.

Non aspettare di andare in vacanza, ma fai in modo che la vacanza venga da te! Contattaci per sapere come possiamo aiutarti a trovare il benessere “vacanziero” nella vita di tutti i giorni.

Non aspettare di andare in vacanza, ma fai in modo che la vacanza venga da te! Contattaci per sapere come possiamo aiutarti a trovare il benessere “vacanziero” nella vita di tutti i giorni!

Referenze

Referenze
1 Sansone RA, Sansone LA. Sunshine, serotonin, and skin: a partial explanation for seasonal patterns in psychopathology?. Innov Clin Neurosci. 2013;10(7-8):20-24
2 Thorn L, Evans P, Cannon A, Hucklebridge F, Clow A. Seasonal differences in the diurnal pattern of cortisol secretion in healthy participants and those with self-assessed seasonal affective disorder. Psychoneuroendocrinology. 2011;36(6):816-823. doi:10.1016/j.psyneuen.2010.11.003
3 Tafet GE, Toister-Achituv M, Shinitzky M. Enhancement of serotonin uptake by cortisol: a possible link between stress and depression. Cogn Affect Behav Neurosci. 2001;1(1):96-104
4 Palmer DD: “Text-book of the Science, Art and Philosophy of Chiropractic for Students and Practitioners.” Portland Printing House Company. Portland, OR. 1910. Page 7